Recensioni sul mio libro Twins Obsession

 

Ciao Francesca, ho finito il tuo libro. Mi ha sorpresa; non ti credevo il tipo di scrivere certi argomenti. Davvero horror! La bambina che dà fuoco alla casa con i suoi genitori dentro e se ne va alla chetichella, curandosi anche di nascondere le candele nel bosco, mi ha colpita. E anche tutto il resto.
Unico neo: l'ho trovato lento e ripetitivo nella prima parte, ma poi si riscatta, e come!
Ho già pronto un breve commento. fammi sapere se vuoi che lo lasci e dove
"Un lungo e doloroso viaggio all'interno della propria psiche malata, alla ricerca delle verità che l'obnubilamento dovuto ad anni di trattamenti farmacologici ha cancellato. Ci troviamo di fronte a un diario permeato di adrenalina pura, in cui la protagonista, Sara, si rivolge all'adorata gemella Ida, morta bambina, della cui fine si ritiene responsabile. Schiacciata dalla colpa e dalla disperazione, Sara ha costellato la sua vita di atroci misfatti, annientando proprio le persone che le volevano bene. Ora vive sola e abbandonata da tutti nella casa della sua infanzia e non ricorda nulla. Avendo trovato la forza di smettere le pillole, scava ora nella sua mente sgombra da nubi e, tramite sogni, collegamenti, ricordi e testimonianze, riesce a rimettere faticosamente insieme i brandelli del suo atroce passato e a dare risposta ai tanti perché. Quello che scopre la sconvolgerà; nel constatare l'orrore della sua vita, prenderà la sua decisione finale, allo scopo di lasciare finalmente libera la sua adorata Ida e anche se stessa. Un libro tragico e affascinante nella sua cruda analisi psicologica: un'anima esacerbata dalla follia messa a nudo senza remore e falsi pudori. Complimenti all'autrice!" Marialuisa Moro

 

Stamani ho appena finito di leggere il tuo libro (ho impiegato due giorni) e devo dirti che veramente è un bel libro. Ti giuro che è lungi da me la voglia di farti complimenti falsi perchè non avrei veramente nessun motivo per farlo. Leggere le tue pagine è stato bello e coinvolgente: mi è piaciuto il il linguaggio e soprattutto mi è piaciuto l'argomento. Sei riuscita a trattare con molta sensibilità un argomento molto difficile. l'ossessione per un ricordo sicuramente fa vivere una vita infelice anche senza arrivare agli atti estremi della tua protagonista. E quello che mi è piaciuto molto è stata la fine......non è riuscita a liberarsi della sua ossessione neanche nell'atto più estremo che una persona possa fare . Spero che questo tuo scrivere non ti derivi da una esperienza personale ...te lo auguro e se invece tutta questa storia è frutto della tua immaginazione, allora ti dico che sei veramente brava
Io non sono una critica letteraria, ma ti posso garantire che fino a qui ho letto talmente tante cose che ormai so un po' capire una cosa buona da una mediocre e la tua è decisamente buona. Non farti scoraggiare se non ricaverai da questa tua pubblicazione grandissimi riscontri economici e magari non diventerà un best seller.....purtroppo per questo ci sono dietro dei meccanismi che poco hanno a che vedere con il talento e molto con la capacità di trovare le vie giuste di comunicazione. E' la prima volta che mi è piaciuto così tanto un libro di uno scrittore emergente e ti dico VAI AVANTI. La Sanchez mi ha veramente deluso con questo suo ultimo libro....noioso ripetitivo e scontato. Un grosso saluto e un abbraccio Bartalucci Carla.
Stamani ho appena finito di leggere il tuo libro (ho impiegato due giorni) e devo dirti che veramente è un bel libro. Ti giuro che è lungi da me la voglia di farti complimenti falsi perché non avrei veramente nessun motivo per farlo. Leggere le tue pagine è stato bello e coinvolgente: mi è piaciuto il linguaggio e soprattutto mi è piaciuto l'argomento. Sei riuscita a trattare con molta sensibilità un argomento molto difficile. l'ossessione per un ricordo sicuramente fa vivere una vita infelice anche senza arrivare agli atti estremi della tua protagonista. E quello che mi è piaciuto molto è stata la fine......non è riuscita a liberarsi della sua ossessione neanche nell'atto più estremo che una persona possa fare. Se tutta questa storia è frutto della tua immaginazione, allora ti dico che sei veramente brava! Io non sono una critica letteraria, ma ti posso garantire che fino a qui ho letto talmente tante cose che ormai so un po' capire una cosa buona da una mediocre e la tua è decisamente buona. E' la prima volta che mi è piaciuto così tanto un libro di uno scrittore emergente e ti dico VAI AVANTI. Carla.

 

Devo dire che è molto bello e scritto benissimo. Con un linguaggio semplice e armonioso hai saputo sviluppare un tema così delicato come può essere quello del rapporto tra due sorelle gemelle. Mi sono appassionata tantissimo alla storia e mi sono immedesimata nello stato d'animo della protagonista. Non vedevo l'ora di finirlo di leggere. Mi è piaciuto anche il finale. Complimenti davvero cara Francesca! Sei bravissima nella poesia ma anche nei romanzi non scherzi! :-)

Silvia